Dodicesima edizione del Gala “Eroe per i Diritti Umani

Il Belvedere Jannacci, al 31esimo piano del Palazzo Pirelli, sede del Consiglio Regionale della Lombardia, ha ospitato la dodicesima edizione del prestigioso Gala“Eroe per i Diritti Umani”.
Milano, martedì 28 maggio 2019 – Il Belvedere Jannacci, al 31esimo piano del Palazzo Pirelli, sede del Consiglio Regionale della Lombardia, ha ospitato la dodicesima edizione del prestigioso Gala“Eroe per i Diritti Umani”. Partner dell’evento, che anche quest’anno gode del patrocinio della Regione Lombardia, sono la Chiesa di Scientology e l’ONG United Planet Foundation con accreditamento presso l’Economic Social Council delle Nazioni Unite. Il premio “Eroe per i diritti umani” viene tradizionalmente conferito dall’Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza Onlus a chi si è contraddistinto in misura straordinaria per l’impegno a favore dei diritti umani, sanciti dalla Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo. Eroi, appunto, che con incrollabile dedizione, grande sacrificio e soprattutto amore verso i propri simili offrono concretamente ai più disagiati e agli oppressi una nuova possibilità di vita e la speranza per un futuro migliore. In questa dodicesima edizione, dopo Jetsun Pema – sorella del Dalahi Lama – Erminia Manfredi, Luca Lopresti di Fondazione Pangea, Alberto Fortis, Giorgio Amadessi di Rock No War! Onlus  e molti altri paladini dei diritti dell’Uomo – il premio è stato conferito a due donne, illustri esempi di profonda devozione alla causa dei diritti umani, nonché simboli di indiscussa concretezza della loro applicazione: la straordinaria e colta attrice e scrittrice Laura Efrikian, per il sostegno alle popolazioni più disagiate dell’Africa attraverso la costruzione di case, pozzi e la distribuzione di cibo e medicinali nell’ambito dei progetti Laura for Afrika, e Marie Claire Gheghera, nativa del Burundi, per il grande contributo allo sviluppo delle condizioni sanitarie e socio-economiche del suo paese grazie alle attività della Onlus APSda lei fondata in Burundi. Non presente, purtuttavia citato, il Premio Nobel per la Pace 2018 Dott. Denis Mukwege, a cui il premio Eroe per i Diritti Umani 2019 è stato consegnato separatamente mercoledì 22 maggio, poiché impossibilitato dal presenziare al galà per impegni istituzionali inderogabili all’estero. Nel corso della serata, oltre al premio “Eroe per i Diritti Umani 2019”, la Presidente dell’Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza Onlus, Sig.ra Fiorella Cerchiara, ha consegnato le nomine di “Ambasciatore dei Diritti Umani” ai nuovi portavoce dei diritti dell’Uomo nel mondo: Lorena Ramirez (Unione solidale donne latino americane in Italia), Prof.ssa Alessandra Montesanto (Ass. per i Diritti Umani),Dott. Franco Antonio Pinardi (Presidente del Tribunale Arbitrale per l’Impresa il Lavoro e lo Sport ), Bertha Maria Bayon, Vega, Dott.ssa Yessica Zuleima Avelar Aviles, Vittorio Barbanotti (Presidente del Comitato Diritti Umani di Milano), Prof. Romano Pesavento (Presidente del Coordinamento nazionale dei docenti della disciplina dei diritti umani) e le Volontarie del Progetto Aisha.L’Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza Onlus ringrazia tutti i graditissimi ospiti per la partecipazione e ribadisce che essi rappresentano parte integrante della propria forza, nell’instancabile opera di rendere questo un mondo più giusto, dove i diritti umani più elementari possano essere garantiti a tutte, e a tutti.   Uff. Stampa Ass. Diritti Umani e Tolleranza Onlus Tel. +39 349 4515822